ASIA / Sud-Est Asiatico: lotte per i salari e instabilità politica

In alcuni paesi del Sud-Est Asiatico sono riprese con energia le lotte dei lavoratori per l’aumento dei salari. Le mobilitazioni avvengono in un contesto particolarmente difficile e instabile per i paesi emergenti, la cui crescita è in rallentamento e che sono fortemente esposti al rischio finanziario di una riduzione del quantitative easing della Fed americana. Inoltre, anche la Cina, alla quale questi paesi sono strettamente legati nell’ambito delle catene di fornitura asiatiche e mondiali, sta rallentando la propria crescita e registrando anch’essa aumenti dei salari dei lavoratori, nel momento in cui il paese sta attraversando una delicata fase politica. Leggi il resto dell’articolo

Annunci

ASIA / Bangladesh: dallo sfruttamento alla strage

La strage di Dacca, nella quale oltre 1.200 lavoratori sono morti per il crollo doloso del Rana Plaza, un edificio che ospitava svariate fabbriche tessili, è stata solo l’ultima in una serie di “incidenti” che hanno colpito il settore, l’ultimo dei quali era stato l’incendio verificatosi in una fabbrica a Tazreen, che il 24 novembre scorso ha causato 112 vittime. Non si tratta di eventi casuali, bensì di una costante dello sfruttamento del lavoro in un paese, il Bangladesh, che è la “fabbrica tessile del mondo”.

Leggi il resto dell’articolo