EUROPA / Le fiamme della rivolta bosniaca

di Andrea Ferrario

La rivolta scoppiata in Bosnia il 7 febbraio non ha precedenti per le sue dimensioni. Le proteste dei lavoratori di Tuzla si sono trasformate in un’esplosione di rabbia a livello dell’intero paese e hanno dimostrato la volontà della gente di conquistare un controllo diretto sulle proprie vite. In decine di città i manifestanti hanno attaccato i simboli dell’amministrazione locale, del governo federale e dei partiti politici. Ma la rivolta bosniaca non va considerata un’ennesima protesta “contro i politici”. Le sue radici sono molto più profonde e materiali.

Leggi il resto dell’articolo

Annunci