FOCUS UCRAINA / Il testo integrale dei nuovi accordi di Minsk e un commento a caldo

Pubblichiamo la nostra traduzione in italiano del testo integrale degli accordi in tredici punti stipulati oggi a Minsk dopo la lunghissima notte di trattative. Dopo il testo degli accordi riportiamo un nostro rapido commento, in cui si sottolinea come gli accordi siano deboli e possano dare luogo a infinite diatribe e anche alla ripresa delle ostilità militari. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / La situazione prima del summit di Minsk

di Andrea Ferrario

Un quadro complessivo della situazione immediatamente prima del vertice di Minsk tra Germania, Francia, Ucraina e Russia: gli sviluppi militari sul terreno, il rifiuto della popolazione di mobilitarsi, l’instabilità politica in Ucraina, l’escalation delle tensioni internazionali, l’opzione delle forniture di armi da parte degli Usa, la voglia di compromesso dell’Ue e le decisioni prese dalla Nato. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / La nuova fase del conflitto e gli interessi in gioco

di Andrea Ferrario

Dopo un periodo frenetico di trattative a tutti i livelli, la situazione nell’Ucraina Orientale sembra essere nuovamente degenerata. Tutte le parti in causa in realtà hanno motivi per essere interessate a un compromesso, ma le loro motivazioni diverse rendono difficile conseguirlo. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / Una situazione congelata

di Andrea Ferrario

All’inizio di quello che sarà un lungo e drammatico inverno tutte le principali parti in causa nel conflitto ucraino sembrano avere assunto una posizione di attesa. Ma dietro a questa facciata non mancano gli sviluppi preoccupanti, dalla situazione economica sempre più drammatica in Ucraina, in Russia e nel Donbass, fino alle grandi manovre nell’oligarcato e tra i separatisti. Sulla scena incombe sempre il rischio di un riaprirsi dei combattimenti in primavera. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / Separatisti inquieti

Nelle due repubbliche separatiste del Donbass è in corso un’operazione di consolidazione del potere, con tanto di arresti eccellenti e conseguenti divisioni interne. Mentre a Kharkov e a Odessa si verificano attentati anonimi, l’ex comandante Strelkov in un’intervista in cui mischia bugie e verità fornisce alcune chiavi di lettura sulle origini del conflitto in corso, e in un’altra intervista il comandante „radicale” Mozgovoy si conferma un ultrareazionario. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / I battaglioni della discordia

di Vladimir Dergachev e Anatoliy Azarenko, da “Gazeta.ru”, 11 novembre 2014

Mentre a Kiev i futuri destini dei battaglioni di volontari sono oggetto di una battaglia politica tra il Blocco Petro Poroshenko e il Fronte Popolare, nelle “repubbliche popolari” sembra essere stata avviata una pulizia nei confronti dei comandanti troppo autonomi, come Igor Bezler, scomparso dalla circolazione. Il tutto sta avvendo nel momento in cui l’Ucraina non ha ancora un governo, per la formazione del quale sono in corso trattative molto difficili, e mentre si registra un nuovo afflusso di truppe russe nel Donbass, al quale fa da contrappeso una concentrazione di truppe ucraine. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / La Russia, dal Donbass alla Cina

a cura di Andrea Ferrario

La Russia, la cui economia continua a perdere colpi, appare in difficoltà su diversi fronti. Da una parte non è in grado di assumersi l’onere dei costi necessari per tenere in vita il regime separatista nel Donbass, dall’altra è costretta a fare dumping nei rapporti energetici con la Cina e si prepara al varo di un’Unione Eurasiatica piena di falle. Sullo sfondo di tutto questo ci sono l’incognita delle sanzioni e la proposta di una “pax imperialista” fatta da Putin all’Occidente con la sua nuova dottrina. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / La Marcia Russa segue gli umori di Putin

di Vladislav Maltsev, da “Slon”, 31 ottobre 2014

Quest’anno la Marcia Russa del 4 novembre, tradizionale evento annuale dell’estrema destra, si svolge senza eccessi e nella periferia di Mosca, dopo che Putin è passato a una nuova tattica nella gestione dell’ultranazionalismo. La Marcia, nata come risposta da destra alla “rivoluzione arancione” del 2004, continua a essere una variante della linea del Cremlino riguardo all’Ucraina. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / I luoghi comuni della sinistra sull’Ucraina

di Andrea Ferrario, 30 ottobre 2014

Una critica delle tesi più diffuse a sinistra sulla crisi ucraina, dalla natura di Maidan e il ruolo dell’estrema destra, fino all’annessione della Crimea, gli avvenimenti nel Donbass (ivi compresi gli aspetti linguistici) e il coinvolgimento dei paesi imperialisti. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / Donbass: elezioni farsa e regime di terrore

di Andrea Ferrario

Il Donbass, lacerato da profonde divisioni interne, andrà alle urne il 2 novembre per le elezioni-farsa organizzate dai separatisti. In realtà gli unici candidati sono gli attuali premier delle “repubbliche”, Zakharchenko e Plotnickiy, e il voto si svolgerà senza alcun controllo democratico. Intato la fazione “radicale” del comandante Mozgovoy organizza processi popolari degni della sua linea nazi-stalinista, che trova spazi anche nella sinistra internazionale. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / Elezioni per pochi eletti

Le elezioni parlamentari in Ucraina da una parte premiano il “partito della guerra” e dall’altra sanciscono nuovamente lo strapotere del sistema oligarchico. La bassa partecipazione è un chiaro messaggio di sfiducia al ceto politico ucraino, incapace di guadagnarsi un’autentica legittimità popolare. Le politiche neoliberali già avviate da Yanukovich proseguiranno con tempi più rapidi, mentre aumenta il rischio che si intensifichi il nazionalismo di natura autoritaria. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / Liberate Kolchenko!

Un appello per la liberazione del militante anarchico e antifascista Aleksandr Kolchenko, arrestato a maggio in Crimea con accuse del tutto pretestuose e deportato nelle galere di Mosca dalle autorità russe. Crisi Globale aderisce alla campagna “Liberate Kolchenko” che è stata avviata in Francia. Leggi il resto dell’articolo