TEMI GLOBALI / L’industria cinematografica mondiale nell’era della crisi

di Andrea Ferrario

Un saggio sull’attuale funzionamento dell’industria cinematografica mondiale, con particolare attenzione per l’economia di Hollywood, i meccanismi del cosiddetto “circuito dei festival” e la geografia della produzione a livello globale. [Nuova versione aggiornata con dati e capitoli aggiuntivi rispetto a quella originale pubblicata il 29 ottobre 2015] Leggi il resto dell’articolo

TEMI GLOBALI / L’eterno ritorno della crisi mondiale (Parte 2)

di Andrea Ferrario

Nonostante i tentativi di esorcizzarlo con enormi iniezioni di liquidità lo spettro della crisi mondiale continua a riemergere. In questa seconda parte del nostro panorama della situazione dell’economia a inizio 2016 affrontiamo il crollo dell’economia russa, le economie che apparentemente “vanno bene” (Usa, Germania, Spagna) e la stagnazione drogata dell’Ue. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / Il testo integrale dei nuovi accordi di Minsk e un commento a caldo

Pubblichiamo la nostra traduzione in italiano del testo integrale degli accordi in tredici punti stipulati oggi a Minsk dopo la lunghissima notte di trattative. Dopo il testo degli accordi riportiamo un nostro rapido commento, in cui si sottolinea come gli accordi siano deboli e possano dare luogo a infinite diatribe e anche alla ripresa delle ostilità militari. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / La situazione prima del summit di Minsk

di Andrea Ferrario

Un quadro complessivo della situazione immediatamente prima del vertice di Minsk tra Germania, Francia, Ucraina e Russia: gli sviluppi militari sul terreno, il rifiuto della popolazione di mobilitarsi, l’instabilità politica in Ucraina, l’escalation delle tensioni internazionali, l’opzione delle forniture di armi da parte degli Usa, la voglia di compromesso dell’Ue e le decisioni prese dalla Nato. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / La nuova fase del conflitto e gli interessi in gioco

di Andrea Ferrario

Dopo un periodo frenetico di trattative a tutti i livelli, la situazione nell’Ucraina Orientale sembra essere nuovamente degenerata. Tutte le parti in causa in realtà hanno motivi per essere interessate a un compromesso, ma le loro motivazioni diverse rendono difficile conseguirlo. Leggi il resto dell’articolo

TEMI GLOBALI / Economia mondiale: allacciatevi le cinture! (1a parte)

di Andrea Ferrario

A sei anni dall’inizio della sua crisi, l’economia mondiale continua a trovarsi in un vicolo cieco. In questa prima parte della nostra analisi della crisi globale in corso ci occupiamo dei rischi di recessione in Germania, del vicolo cieco dell’economia Ue, dell’anemica crescita Usa, degli esorcismi di Draghi e dello spettro della deflazione. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / Nuova Guerra fredda? No, grazie

di Andrea Ferrario

In occasione del recente vertice Nato i grandi media hanno parlato di una “nuova Guerra fredda” tra Occidente e Russia. Al di là degli esercizi retorici, le misure approvate dall’Alleanza atlantica non comportano un salto di qualità. Gli ultimi sviluppi, e in particolare il rinvio al 2016 dell’applicazione dell’accordo di associazione tra Ue e Kiev, indicano che l’Occidente punta a un compromesso con Mosca, riconoscendone la sfera d’influenza sull’Ucraina. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / L’escalation della guerra e l’inerzia della diplomazia

di Andrea Ferrario

La Russia ha messo in atto una pericolosa escalation militare nell’Ucraina orientale, mentre la diplomazia internazionale rimane sostanzialmente a guardare. Le politiche militari di Poroshenko si sono rivelate un fallimento e rimane all’ordine del giorno l’ipotesi di una federalizzazione (o meglio feudalizzazione) del paese, che costituirebbe per Putin un’importante leva di sostegno al proprio regime. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / Imperialismi e Ucraina

dal blog di Vincent Presumey (versione italiana di Titti Perini pubblicata dal sito “Movimento Operaio” di Antonio Moscato)
Nel momento in cui i capi dei maggiori paesi imperialisti mondiali si riuniscono in Francia risulta particolarmente utile leggere questo saggio che analizza nei dettagli, anche da un punto di vista storico, il ruolo svolto nella crisi ucraina dai vari imperialismi, a partire da quello statunitense fino a quello russo. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / Grandi manovre nell’Ucraina orientale: Parte 2 – Il contesto interno e internazionale, la federalizzazione

di Andrea Ferrario

La seconda puntata del nostro speciale sugli eventi nell’Ucraina orientale: alcune ipotesi sulle vere intenzioni degli oligarchi e perché possono trovare punti di coincidenza con le strategie dell’Occidente e della Russia. Il regime di Putin, da parte sua, sta tentando di risolvere gli enormi problemi della sua economia basata sulla rendita generata dalle materie prime con una politica nazionalista e guerrafondaia estremamente pericolosa. La federalizzazione non solo non è una soluzione, ma porterebbe l’Ucraina a diventare un protettorato feudale. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / Il caso della telefonata tra Paet ed Ashton

di Andrea Ferrario

La telefonata tra Paet ed Ashton a cui fa riferimento Snyak nel suo articolo sui cecchini a Maidan da noi pubblicato ieri ha avuto una larghissima circolazione ed è servita ad alimentare a livello globale le teorie cospirazioniste sugli eventi di Maidan, in generale nel senso di una delegittimazione della rivolta di piazza come manovrata da forze oscure (legate all’opposizione e/o a servizi segreti occidentali). Vale la pena pertanto completare quanto scrive Snyak con alcune osservazioni aggiuntive. Leggi il resto dell’articolo

FOCUS UCRAINA / L’amputazione delle illusioni

di Tatyana Silina (da Zerkalo Nedeli, Ucraina, 21 marzo 2014)

L’Ue ha deciso di firmare con Kiev solo le sezioni più generiche della parte politica dell’accordo di associazione, rimandando a tempi da definirsi i ben più importanti aspetti economici e istituzionali. In Ucraina comincia l’era della disillusione riguardo all’Occidente, dopo che la Crimea è stata tranquillamente annessa dalla Russia di Putin. E tra i principali responsabili dell’emarginazione di Kiev nell’ambito europeo viene citata a chiare lettere l’Italia. Leggi il resto dell’articolo